Per le imprese italiane attive in Albania sarà più facile relazionarsi con le Dogane albanesi grazie ad un accordo sottoscritto il 14 febbraio 2017 a Tirana dal presidente dell’Associazione degli Industriali Italiani in Albania Donato D’Agostino e dal Direttore Generale delle Dogane Albanesi Belinda Ikonomi.



Il Protocollo d’intesa, il primo del genere mai sottoscritto da Confindustria e Dogane albanesi, mira a semplificare i rapporti delle aziende italiane con gli uffici doganali attraverso corsi di formazione e informazione rivolti a imprese italiane sui principali istituti, adempimenti e innovazioni della prassi doganale e delle accise. L’accordo prevede inoltre l’organizzazione di workshop tesi a far conoscere le best practices nei settori fiscali e tributari e le conseguenze derivanti da eventuali violazioni normative.

Confindustria Albania potrà inoltre porre quesiti e segnalare alla Direzione Generale delle Dogane d’Albania eventuali esigenze, criticità e difficoltà operative evidenziate dalle imprese, allo scopo di concordare eventuali interventi o di predisporre opportune iniziative o organizzare incontri tematici di approfondimento con i funzionari doganali.

Con questo Protocollo d’Intesa le parti si impegnano, infine, anche ad uno scambio di informazioni e segnalazioni finalizzato al rafforzamento degli interventi sul territorio, allo scopo di assicurare sempre maggiore efficacia nelle attività di prevenzione e contrasto delle frodi e dei traffici illeciti.

Considerata la vastità, la complessità ed il tecnicismo della normativa doganale ( che spazia dalla circolazione delle merci, alla fiscalità interna connessa agli scambi internazionali, fino alla tutela del mercato e della sicurezza, alle accise, alla tassazione ambientale ed energetica, alle analisi chimiche), l’accordo sottoscritto oggi rappresenta un notevole supporto per le imprese italiane interessate a lavorare sul mercato albanese.