Il 6 e 7 luglio pp.vv. si svolgerà a Sarajevo e Banja Luka la missione dell’Ance “ITALY & BOSNIA AND HERZEGOVINA – BUILDING TOGETHER” che sarà guidata dal Presidente delle PMI Internazionali dell’Ance, Dr. Gerardo Biancofiore (cfr. programma indicativo in allegato).

La missione a Sarajevo e Banja Luka (capitale della Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina), organizzata in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazioni Internazionale, il Ministero dello Sviluppo Economico, con il supporto dell’Ambasciata d’Italia e l’Agenzia ICE a Sarajevo, consentirà di avere un quadro dei programmi infrastrutturali e delle opportunità per il settore delle costruzioni in Bosnia-Erzegovina. La missione verterà principalmente sui seguenti settori:

   Infrastrutture stradali/autostradali;

   Infrastrutture aeroportuali;

   Infrastrutture ferroviarie.

Migliorare le infrastrutture di trasporto è uno degli obiettivi principali che il Governo bosniaco si pone per il futuro.

Il Paese è attraversato da nord a sud dal Corridoio Paneuropeo Vc, in corso di costruzione. Il Corridoio Vc, come parte del Corridoio Pan-Europeo, connesso alla rete TEN (Trans European Network), è stato riconosciuto come il principale progetto della regione; partendo da Budapest (Ungheria), via Osijek (Croazia), Sarajevo (Bosnia-Erzegovina) arriva al porto di Ploče (Croazia). La realizzazione del Corridoio Vc (della lunghezza di 338 Km) sul territorio bosniaco prevede lo sviluppo di strade, autostrade, ferrovie, aeroporti ed infrastrutture fluviali. Oltre il 56% della popolazione vive in zone in cui si prevede la costruzione di tratti di questo Corridoio, mentre il 63% del PIL totale deriverà da queste opere. Ad oggi sono stati costruiti quasi 100 Km dell’autostrada del Corridoio Vc.

I programmi di sviluppo di larga scala comprendono la costruzione di 850 Km di strade principali e la costruzione di una nuova autostrada, con l’utilizzo dei fondi delle istituzioni finanziarie internazionali, fondi nazionali, e altre forme di finanziamento come concessioni e PPP (Partnership Privato-Pubblico). Tra gli obiettivi del Governo bosniaco, anche il miglioramento della rete ferroviaria, che comporterà notevoli risvolti in termini di sostegno alla produzione industriale.

La missione in Bosnia permetterà di incontrare i rappresentanti del Governo centrale, nonché le imprese di costruzioni locali. E’ prevista l’organizzazione di incontri B2B in base ai settori di interesse, con la partecipazione delle controparti bosniache, del sistema bancario italiano, della Cassa Depositi e Prestiti e delle Banche Multilaterali.

Le imprese interessate a prendere parte alla missione sono invitate a darne comunicazione (scheda di adesione in allegato) entro e non oltre mercoledì 14 giugno p.v. allo scrivente Ufficio Lavori Estero (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.) e in copia all’Ufficio ICE di Sarajevo (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Si ricorda che verrà redatto un catalogo con tutti i profili aziendali e loghi delle aziende italiane partecipanti che verrà distribuito alle controparti bosniache.

Si allega altresì una lista di progetti che interesseranno il Paese ed una scheda sul settore dei trasporti, predisposta dall’Ufficio ICE di Sarajevo.

INFORMAZIONI LOGISTICHE

La partecipazione alla missione è gratuita; le spese di viaggio e di alloggio sono a carico di ciascun partecipante che dovrà provvedere ad effettuare in autonomia le relative prenotazioni di volo e hotel.

Si allega la Reservation Form dell’Hotel Holiday di Sarajevo, che dovrà essere inviata all'attenzione della sig.ra Azra Celik al seguente indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Maggiori informazioni sulla struttura alberghiera di Banja Luka verranno trasmesse nei prossimi giorni alle aziende che avranno inviato il Company Profile.

Nota bene: il programma dell’evento prevede una prima giornata (giovedì 6 luglio) nella città di Sarajevo per poi proseguire nella città di Banja Luka. Per le aziende che volessero effettuare la doppia tappa, verrà messo a disposizione dall’Ance un pulmino con autista per il trasferimento nella città di Banja Luka, dove si prevede di ripartire nella giornata del 7 luglio alle ore 15.05 (via Belgrado) volo Air Serbia JU103 con arrivo a Roma alle ore 19.35.  

Per il volo di andata da Roma Fiumicino – Sarajevo, potrebbe essere organizzato un volo charter nel pomeriggio di mercoledì 5 luglio. Maggiori informazioni verranno fornite dall’Ufficio Estero dell’Ance alle aziende che avranno inviato l’adesione.

TAPPA A BANJA LUKA

Banja Luka è la seconda città della Bosnia ed Erzegovina, la città più grande e la capitale de facto dell'entità della Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina e il capoluogo della regione storica della Bosanska Krajina con circa 200 mila abitanti. Ospita il governo dell'entità ed è il centro della regione di Banja Luka e di una municipalità con lo stesso nome. La Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina è una delle due entità della Bosnia ed Erzegovina, assieme alla Federazione di Bosnia ed Erzegovina. Occupa circa il 49% del territorio della Bosnia ed Erzegovina e ne ospita il 33% circa della popolazione. La Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina è indipendente, ha un Presidente della Repubblica, un Governo con 16 ministeri, simboli nazionali, polizia e sistema postale.

La tappa a Banja Luka consentirà alle aziende italiane di incontrare i rappresentanti del Governo indipendente della Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina, che ha in cantiere una serie di progetti infrastrutturali, con particolare attenzione al settore stradale e ferroviario.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL'INGRESSO NEL PAESE

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio: è necessario viaggiare con un documento individuale di riconoscimento in corso di validità (passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio). La data di scadenza dei documenti deve eccedere di almeno 3 mesi il periodo previsto di soggiorno in Bosnia Erzegovina.

 

0Bosnia_lista_progetti_infrastrutturali_gennaio_2017.pdf

0Hotel_Reservation_Form_-_Hotel_Holiday_Sarajevo_.docx

0Nota_Trasporti__Sarajevo_2017.doc

0Scheda_di_adesione_Bosnia.doc