Salute e sicurezza sul lavoro – Finanziamenti Inail - Pubblicazione Bando Isi 2013 – Regole tecniche

In relazione al bando Inail ISI 2013 per i finanziamenti alle imprese si informa che dal 21 gennaio, è disponibile nel sito internet dell’Istituto la procedura per l’inserimento online dei progetti degli interventi di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Circolare n. 150

Facciamo seguito alla nostra circolare prot. n. 34 del 10 gennaio 2014 nella quale abbiamo segnalato l’emanazione del bando Inail per i finanziamenti alle imprese.
Dal 21 gennaio, è disponibile nel sito internet dell’Istituto la procedura per l’inserimento online dei progetti degli interventi di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. A questo proposito, l’INAIL ha predisposto un apposito tutorial on line di supporto alle imprese.

Ricordiamo che l’inserimento della domanda sarà possibile fino all’8 aprile 2014.

Le data e gli orari dell’apertura e della chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande (cd Click-day) saranno pubblicati nel sito dell’Inail a partire dal 30 aprile 2014.

Contestualmente al calendario del Click-day, verranno rese pubbliche, come di consueto, le Regole tecniche per la partecipazione a quella fase del bando.

A questo proposito, evidenziamo fin da ora che in quel documento l’Istituto raccomanda di:

• non divulgare gli indirizzi acquisiti durante la fase 1, in tal modo essi saranno conosciuti ed utilizzati solo dagli aventi diritto;
• non utilizzare strumenti automatici di invio che potrebbero portare ad un sovraccarico dei sistemi riceventi, oltre che alla invalidazione dei codici identificativi inviati con tali strumenti;
• non utilizzare postazioni multiple per l’invio dello stesso codice identificativo (in caso di invii multipli farà fede l’orario di arrivo del primo codice identificativo; i successivi invii oltreché inutili sono controproducenti ai fini del regolare svolgimento della procedura);
• non ripetere l’invio se il sistema ha già risposto con il messaggio di presa in carico (i successivi invii saranno bloccati).

L’Istituto ricorda ancora che qualsiasi azione atta a violare i sistemi informatici, nonché ad interrompere il servizio, costituisce illecito penalmente perseguibile.

Pin It