Prima pagina

UN BOLLINO BLU PER LE IMPRESE CHE FANNO ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
Categoria: Prima pagina

UN BOLLINO BLU PER LE IMPRESE CHE FANNO ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

 

Confindustria assegna uno speciale Bollino alle imprese associate che hanno ospitato studenti in percorsi di alternanza scuola-lavoro di qualità, sia provenienti da scuole secondarie di secondo grado, sia da Centri di formazione professionale, a partire dall’anno scolastico 2017/2018.

Come diventare socio2



Welfare Aziendale200x300


logo confindustria nazionale


banner-2014 440x100px


IMMAGINE ELITE DESK


 matchup-Immagine1


manifesto versione finale


Ufficio Ambiente


nuovo logo ance


Banner RetImpresa


banner-Europa2


asso-service-logo


Progetto territoriale


forumrsi2


logo


fondimpresa-logo


fondirigenti

Formazione Asso Service Srl

SUSTEXNET - SUSTAINABLE TEXTILE MEDITERRENEAN NETWORK

Il progettoSUSTEXNET fa parte del Programma ENPI CBC per il Bacino del Mediterraneo. Questa iniziativa di cooperazione transfrontaliera multilaterale, finanziata dalla UE nel quadro dello Strumento Europeo di Vicinato e Partenariato (ENPI), raccoglie 14 paesi da entrambe le sponde del Mediterraneo è finalizzato a promuovere una cooperazione armoniosa e sostenibile nel Bacino del Mediterraneo, individuando soluzioni congiunte per sfide comuni, rafforzando il potenziale endogeno dei territori coinvolti e rendendo più sicuri i confini marittimi mediterranei dell’Unione Europea.

Maggiori informazione sul programma sono disponibili nei sito web:www.enpicbcmed.eu e  http://ec.europa.eu/europeaid/index_en.htm
Il costo eligibile totale del progetto è di  € 1.488.229,16, di cui € 1.339.406,24, equivalenti al 90% del valore totale, rappresentano la quota di finanziamento della UE. Il progetto avrà una durata di 24 mesi a partire dal 1 gennaio 2014.

FINALITÀ

  1. SUSTEXNETsi propone la costituzione di un network di cooperazione tra le principali realtà tessili del bacino del Mediterraneo al fine di aumentare la sostenibilità  e la competitività in tutto il settore tessile della macro regione.

Il progetto persegue un duplice obiettivo. Da una parte si prefigge di valutare, mettere in comunicazione le industrie del settore tessile del Mediterraneo e stabilire delle basi organizzative per facilitare lo scambio di informazioni ed il trasferimento di know-how tra le regioni. Dall’altra è volto a migliorare in questo modo la qualità dei prodotti e dei processi, a ridurre l’impatto ambientale ed a promuovere un utilizzo efficiente delle risorse energetiche e delle materie prime naturali di origine locale.

Ad una fase teorica di ricerca e di valutazione viene quindi associata un’importante fase di coinvolgimento pratico delle aziende tessili dei paesi aderenti, in particolar modo piccole e medie imprese che vengono supportate con soluzioni e best practice identificate ed analizzate durante il percorso del progetto.

NOTIZIE AGGIUNTIVE E RUOLO DI ARTES

  1. SUSTEXNETrientra nel limitatissimo gruppo di progetti (3% dei progetti presentati in questa misura) scelti e finanziati per la priorità 1, misura 1.2 ovvero inerenti al “rafforzamento delle filiere economiche mettendo in sinergia le potenzialità dei Paesi del Bacino del Mediterraneo”.
    Per i progetti in questa sezione relativamente alla seconda call per progetti standard, la competizione per l’assegnazione del finanziamento è agguerrita: entro una rosa di 1092 proposte, solo 92 hanno vinto l’incarico, dopo due anni di minuziosa selezione. ARTES, grazie alla sua decennale esperienza, professionalità e consolidata rete internazionale nell’ambito della filiera tessile, è membro della partnership guidata dallo spagnolo AITEX.
    ARTES guida l’ importante azione di avvio dell’intero programma che si concentra sull’ impostazione della metodologia di analisi strutturale edell’intero settore. Coordinerà quindi la realizzazione dell’indagine su struttura e modelli competitivi dell’intera filiera in ciascun paese oltre a curare la redazione dello studio comparativo dei vari sistemi-paese e dei singoli sottosettori per potere identificarne i punti di forza e di debolezza, le potenzialità non sfruttate ed i nuovi modelli competitivi nell’intero ecosistema tessile ed abbigliamento.
    Al progetto partecipano, oltre all’Italia, la Tunisia, l’Egitto e la Spagna (che è capofila) i quali sono rappresentati all’interno del progetto ognuno da due entità appartenenti alle categorie delle confederazioni industriali e/o dei centri di ricerca. I partner di Artes nel progetto Sustexnet sono i seguenti:

RISULTATI ATTESI E MODALITÀ DI SVOLGIMENTO.

  • Innalzare la competitività e al tempo stesso la sostenibilità ambientale , attraverso il miglioramento dei processi e dei prodotti, l’efficiente utilizzo delle risorse naturali, dell’energia, il trattamento degli scarti liquidi e solidi e l’impiego di soluzioni logistiche avanzate.
  • Accrescere la consapevolezza  di tutti gli attori coinvolti lungo la catena del valore del tessile e promuovere strategie condivise.
  • Costituire una rete stabile e affidabile di relazioni culturali, produttive e commerciali.
  • Coinvolgere e intervenire in 16 casi pilota in ciascun paese, che possano garantire la continuità dei processi di innovazione promossi dal progetto e massimizzare i vantaggi della cooperazione internazionale per i paesi partecipanti.

Questi risultati verranno perseguiti attraverso la realizzazione di attività di ricerca, messa a punto di modelli innovativi di assessment e sviluppo di strategie aziendali innovative, promozione della cooperazione e della comunicazione tra gli attori del tessile dei quattro paesi, il trasferimento di know-how e tecnologie e l’individuazione ed esportazione delle best practice per ogni sottosettore.
A questo proposito verranno organizzati diversi meeting internazionali al fine di mettere in comunicazione le aziende, i responsabili degli organi di governo, del mondo della ricerca e tutti gli altri attori coinvolti nella catena del valore del tessile, con l’obiettivo di formulare una strategia a livello del bacino del Mediterraneo che trascenda i confini dei singoli paesi e le divisioni fra le attività dei diversi sottosettori.
Nell’ambito delle 7 macro azioni previste, un ruolo importante svolge la comunicazione delle attività verso l’esterno e la capitalizzazione dei risultati, nella prospettiva di dare continuità ed ulteriore sviluppo ai risultati raggiunti.
A questo proposito verrà predisposto un sistema di comunicazione che prevede la creazione di un sito web dedicato e l’utilizzo di altre forme di divulgazione multimediale che arriveranno a coinvolgere 50.000 persone.
La capitalizzazione dei risultati da parte delle aziende, degli enti pubblici e dei centri di ricerca sarà garantita da un monitoraggio costante dei progressi del progetto, che accompagneràSUSTEXNETdurante tutto il percorso ed oltre la sua conclusione.

pdfNewsletter IT

pdfNewsletter ENG

pdfAnnuncio secondo meeting 2

pdfSUSTEXNET_THIRD_MEETINGv2_-_ENG.pdf

pdfAGENDA_4th_INTERNATIONAL_MEETING_SUSTEXNET.pdf

pdfprogetto_SUSTEXNET_comunicato_stampa_27-072015.pdf

docxSummary_Publications_and_Dissemination_28_July_Seminar.docx

Pin It