RIGENERAZIONE URBANA, FIRMATO ACCORDO COMUNE DI TRANI, CONFINDUSTRIA, ANCE BARI BAT

La rigenerazione urbana del fronte a mare di Trani (area ex macello); l’attivazione del museo archeologico presso il Monastero di Colonna; la riconversione della zona industriale di via Barletta; la riqualificazione dei bacini estrattivi. Sono questi i 4 obiettivi prioritari al centro del rapporto di collaborazione sancita, mediante protocollo d’intesa, fra Comune di Trani, Confindustria Bari Bat e e l’Ance (Associazione nazionale costruttori edili) Bari e Bat.

L’accordo è stato sottoscritto l'11 gennaio dal sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, dal presidente di Confindustria Bari e Bat, Domenico De Bartolomeo, dal presidente della Zona Barletta Andria Trani di Confindustria, Sergio Fontana, e dal presidente dell’Ance Bari e Bat, Beppe Fragasso. Alla presentazione del Protocollo, in sala Giunta, era presente il delegato territoriale di Confindustria Bari Bat per la città di Trani, Stefano Di Modugno.

Il protocollo d’intesa definisce un "programma strategico per lo  sviluppo  sostenibile ed integrato del territorio di Trani" negli anni 2015-2020, attraverso le seguenti azioni: l’istituzione di un tavolo di concertazione per lo sviluppo sostenibile del territorio di Trani ove siano presenti le associazioni di categoria, gli Ordini professionali, le organizzazioni del settore imprenditoriale e sindacale per definire, con gli amministratori ed i tecnici comunali, un programma per la realizzazione dei quattro obiettivi su indicati; la costituzione di un coordinamento fra Comune, Confindustria ed Ance per affrontare i problemi dei settori produttivi locali; la costituzione di una cabina di regia composta da tecnici e componenti designati dagli organismi sottoscrittori, senza alcun onere aggiunto per gli stessi organismi, che avrà lo scopo di definire i progetti strategici per la realizzazione dei quattro obiettivi suddetti; la redazione di un piano di azione locale con la previsione di progetti integrati di sviluppo territoriale che abbiano come scopo il rilancio economico della città; la collaborazione del Cerset srl (centro studi e ricerche sviluppo edilizia e territorio) dell’Ance (associazione nazionale dei costruttori edili) di Bari e Bat,  analogamente a quanto previsto nel protocollo tra Anci Puglia ed Ance Bari e Bat, siglato il 22 maggio scorso, nella redazione (a titolo esclusivamente gratuito) di progetti operativi, studi di fattibilità tecnico-economici e piani di gestione, al fine di conseguire il coinvolgimento di imprese ed investitori locali ed extralocali (promozione e marketing associativo, locale ed extraterritoriale). Infine, ci si impegna a ricercare le necessarie risorse finanziarie, sia pubbliche che private, a sostegno dei 4 progetti.

Pin It