IL BAIL-IN CAMBIA IL RAPPORTO BANCHE-IMPRESE, ECONOMISTI DI FAMA A CONFRONTO CON GLI IMPRENDITORI

L'entrata in vigore del Bail-in da gennaio 2016 ha cambiato il rapporto delle banche non solo con i risparmatori ma anche con gli imprenditori, che ora hanno una grande necessità di informarsi sui loro interlocutori bancari (per avere contezza della loro solidità) e di capire a fondo le operazioni finanziarie che si accingono a compiere. Da un lato, gli imprenditori sono dunque chiamati ad acquisire una migliore cultura finanziaria, dall’altro, il sistema bancario è chiamato ad una maggiore trasparenza.  Tutto ciò non rappresenta un cambiamento di poco conto, considerato che in Italia la cultura finanziaria è poco diffusa. Questo è uno dei molti temi di cui hanno discusso, il 1 aprile scorso, nella sede di Confindustria Bari e BAT economisti di chiara fama insieme agli industriali nel corso della tavola rotonda BAIL IN E BAD BANK: DIRETTIVE EUROPEE, SCENARI ITALIANI. Cosa cambia nel rapporto banca-impresa, quale la possibile evoluzione del mercato".

 

In una sala gremita di imprenditori e esponenti del mondo bancario e istituzionale, dal prefetto di Bari ai vertici di diverse Forze dell'ordine,  si sono confrontati, incalzati dalle domande della giornalista Maddalena Tulanti,  il presidente di Confindustria Bari e BAT Domenico De Bartolomeo, il direttore generale della Banca d’Italia Salvatore Rossi,  Dominick Salvatore Professore di Economia all'Università Fordham e LUM,  Nicola Benini Vicepresidente Assofinance, Associazione dei Consulenti Finanziari Indipendenti, Marcello Minenna  Responsabile Ufficio Analisi Quantitative e Innovazione Finanziaria Consob , Gianluca Jacobini  Condirettore Generale Banca Popolare di Bari, Ugo Patroni Griffi Professore di Diritto Commerciale, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. 

"Il rapporto con le banche è fondamentale, - ha dichiarato il presidente De Bartolomeo - perchè senza le banche, noi imprenditori questa ripresa non potremo cavalcarla. Bisogna però stabilire un rapporto nuovo , un rapporto che ci veda diventare parti che collaborano a un comune progetto, creando un rapporto fondato su lealtà, serietà e dialogo. Noi vogliamo sapere da tutti gli attori in campo quale potrà essere il nostro futuro. Io sono convinto che su queste basi la nostra economia può finalmente ripartire."

 

Pin It