/ Menu laterale sinistro  / Ambiente e Energia / Finanziamenti a tasso agevolato per l'efficienza e...

Finanziamenti a tasso agevolato per l'efficienza energetica e impianti di piccola taglia da FER


Prossimamente sarà operativo il Fondo Rotativo Kyoto,

gestito dalla Cassa Depositi e Prestiti, che metterà a disposizione 600 milioni di euro per interventi e investimenti
volti ad incrementare l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti rinnovabili nel contesto della riduzione delle emissioni di CO2.
Il Fondo prevede il finanziamento ad un tasso agevolato dello 0,5%  finalizzato ad interventi e progetti di microcogenerazione diffusa (elettricità, calore e freddo), risparmio energetico (per edifici e cogenerazione fino a 5 MWe), installazione di impianti da fonti rinnovabili, ma anche motori elettrici, interventi sui cicli produttivi delle imprese che producono acido adipico e delle imprese agro-forestali, attività di ricerca per lo sviluppo di nuove tecnologie “verdi”.
I fondi saranno messi a disposizione in 3 Cicli di Programmazione. Dal prossimo 16 marzo (errata corrige) saranno assegnate le
risorse per il primo Ciclo da 200 Mln. La maggior parte del Fondo è ripartito a livello regionale: per questa prima
fase  è stato assegnato alla Puglia un plafond di 13,7 milioni di Euro. Per alcune tipologie di investimenti le risorse verranno invece gestite con un unico fondo nazionale. Trattandosi di un fondo “rotativo” esso si autofinanzierà
con la restituzione delle rate.
I beneficiari di tale misura sono gli enti pubblici e privati.
Il Finanziamento è cumulabile con i benefici previsti dalle singole normative comunitarie, nazionali e regionali,
compresi quelli erogati a livello locale, fino al raggiungimento della quota massima dell’aiuto di Stato consentita,
ossia seguendo al regola del “de minimis” (200.000,00 euro nell’arco di tre anni) in base al Regolamento (CE) n. 1998/2006.
Le banche convenzionate forniranno l’assistenza amministrativa per lo svolgimento dell’investimento, ma sarà il Ministero dell’Ambiente a selezionare i soggetti beneficiari fino ad esaurimento della disponibilità dei fondi,
 sulla base dell’ordine cronologico della presentazione delle domande online.
Per approfondimenti è possibile chiedere anche ai nostri uffici (dicillo@confindustria.babt.it) la Guida al funzionamento del Fondo Rotativo Kyoto, ovvero consultare il sito della Cassa Depositi e Prestiti: http://www.cassaddpp.it/cdp/Areagenerale/FondoKyoto/index.htm
Finanziamenti a tasso agevolato per l'efficienza energetica e impianti di piccola taglia da fonti rinnovabili. Fondo Rotativo Kyoto

28 febbraio 2012