/ Menu laterale sinistro  / Commercio estero / IRAN: Missione Imprenditoriale a Teheran (8 - 10 f...

IRAN: Missione Imprenditoriale a Teheran (8 - 10 febbraio 2016)


Si informa che dall’8 al 10 febbraio prossimo Confindustria, insieme all’Ambasciata d’Italia a Teheran, ICE Agenzia, ANCE e ASSOMINERARIA e in collaborazione con i Ministeri degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dello Sviluppo Economico e delle Infrastrutture e dei Trasporti, organizza una Missione Imprenditoriale a Teheran.

 

L’iniziativa, guidata dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, e dal Vice Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, si propone di approfondire le reali prospettive di cooperazione che la riapertura economica della Repubblica Islamica dell’Iran permetterà di intraprendere con le controparti locali.

SETTORI FOCUS

La Missione Imprenditoriale avrà focus specifico sui seguenti settori: Infrastrutture/Costruzioni e Trasporti ed Oil&Gas e si rivolge, in particolar modo, alle aziende che hanno concreti interessi ad investire nel Paese islamico.

INFRASTRUTTURE/COSTRUZIONI E TRASPORTI: il fatturato 2014 nel settore dell’edilizia è equivalso al 5% del PIL nazionale iraniano e si è consolidato su un volume di 38,4 miliardi di dollari USA. Il mercato è suddiviso tra i grandi progetti infrastrutturali pubblici ed il mercato immobiliare privato che vede oltre il 70% degli iraniani proprietari di immobili. I progetti pubblici hanno focus specifico sull’ampliamento degli aeroporti e delle infrastrutture autostradali. Sono, altresì, previsti ingenti investimenti per il settore ferroviario, ospedaliero, per la filiera ambientale, per il comparto agricolo, con particolare riferimento ai lavori di irrigazione e pianificazione di nuove città e per lo sviluppo portuale.

In relazione ai lavori già avviati e in programma nei prossimi mesi, le attività di costruzione da completare equivalgono al 55%, valutate circa 14 miliardi di Euro, quelle in fase di start-up raggiungono il 24% e sono state stimate per un valore economico simile alle precedenti, mentre quelle completate raggiungono una percentuale del 21% per una spesa totale di oltre 25 miliardi di Euro.

OIL&GAS: con l’accordo dello scorso 14 luglio, il settore più promettente del mercato iraniano è quello Oil & Gas, all’interno del quale per i prossimi 6 anni si prevedono investimenti di circa 250 miliardi di dollari USA, con particolare riferimento agli interventi di revamping, alla modernizzazione delle strutture e alla creazione di nuovi impianti. Nel 2013 l'Iran ha consumato quasi 244 milioni di tonnellate di petrolio equivalente in energia primaria. Il  gas naturale e l’oil rappresentano la quasi totalità (98%) del consumo di energia primaria del Paese, con contributi marginali di energia idroelettrica, carbone, nucleare e fonti rinnovabili non idroelettriche.

Dal 2004 il consumo di energia primaria è cresciuto di quasi il 50%.

PROGRAMMA

L’arrivo della delegazione a Teheran è previsto per il giorno 8 febbraio, mentre il programma dei lavori avrà inizio la mattina successiva con la sessione plenaria alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, del Vice Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, di Autorità governative iraniane e di rappresentanti istituzionali e imprenditoriali di entrambi i Paesi; durante l’incontro saranno presentati i progetti di investimento in programma in Iran nei prossimi anni. A seguire, saranno previsti seminari di approfondimento sui settori oggetto della Missione e incontri di business tra le imprese italiane ed iraniane, aventi l’obiettivo di instaurare contatti operativi volti ad incrementare le possibili aree di cooperazione.

Ulteriori attività saranno organizzate in considerazione della struttura aziendale che prenderà parte all’iniziativa.

La versione preliminare del programma sarà inviata attraverso successiva comunicazione. La lingua di lavoro sarà l’inglese.

ADESIONE ALL’INIZIATIVA

Le imprese e le Associazioni interessate a prender parte alla Missione Imprenditoriale sono pregate di dare conferma della loro adesione, compilando il form di registrazione disponibile sul sito web: http://iran.exporthub.it/,entro e non oltre il 22 gennaio prossimo.

Per le adesioni ricevute oltre la data indicata non sarà garantita l’organizzazione di incontri di business.

Ove il profilo dell’azienda iscritta agli incontri bilaterali non fosse in linea con gli interessi delle controparti locali, sarà cura degli organizzatori darne tempestiva comunicazione.

Si pregano vivamente le imprese che si saranno iscritte alla Missione di voler cortesemente rendere nota una loro eventuale successiva rinunzia, al fine di informare  in tempo utile, e comunque  prima degli incontri,  le controparti iraniane.

INSERIMENTO NEL CATALOGO

In occasione dell’iniziativa è prevista la realizzazione di un catalogo che verrà redatto in lingua inglese al fine di facilitare i contatti con le controparti presenti. Ogni azienda partecipante avrà una pagina dedicata; le informazioni contenute nel catalogo saranno le stesse inserite da ogni impresa nel sito web utilizzato per la registrazione all’iniziativa.

ORGANIZZAZIONE E LOGISTICA

La partecipazione alla missione è gratuita e saranno a carico di ciascun partecipante le spese di viaggio e di alloggio.

La sede principale dei lavori sarà l’Espinas Palace Hotel a Teheran e la relativa scheda di prenotazione e ulteriori indicazioni logistiche saranno trasmesse con una successiva comunicazione

Con riferimento ai voli internazionali, di seguito sono indicate le compagnie aeree che permettono di raggiungere Teheran dall’Italia: Alitalia, Iran Air, Turkish Airlines, Emirates Airlines, Pegasus Airlines, Aegean Airlines, Mahan Air e Qatar Aiways.

FORMALITÀ DI INGRESSO IN IRAN

Per  tutti  coloro che si recano in Iran è necessario essere in possesso di un passaporto in corso di validità per i successivi sei mesi dalla data di partenza  e un visto obbligatorio da richiedere presso le sezioni consolari della  Repubblica  Islamica  dell’Iran  in  Italia,  ubicate  a Roma in Via Nomentana  363,  00162  –  Tel:  +39 06 86214478-80 e a Milano in Via Monte Bianco  59,  20149  – Tel: +39 02 89658800+39 02 89658800 (entrambe aperte al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle h. 09.00 alle h. 12.00).

Il visto, per il rilascio del quale sono  necessari da 7 a 10 giorni lavorativi, è richiesto per tutti  i  tipi di passaporto (ordinario, di servizio e diplomatico). Si consiglia di far domanda per il Visto di Affari.

Per  tutti  coloro  che  richiedono  il visto è obbligatorio presentarsi di persona  presso  uno  dei  sopra  elencati uffici consolari dell'Ambasciata iraniana in Italia al fine di apporre le proprie impronte digitali. Per coloro che hanno già provveduto ad apporre precedentemente le impronte digitali per ottenere il visto, non devono rilasciarle nuovamente.

La documentazione da consegnare per ottenere il visto di entrata in Iran è la seguente:

- passaporto valido sei mesi con tre pagine consecutive libere;

- due fotografie formato tessera;

- un formulario debitamente compilato (in allegato);

- lettera di invito (che il Ministero dello Sviluppo Economico trasmetterà all'Ambasciata della Repubblica Islamica dell'Iran in Italia e che provvederemo ad inviare alle imprese che si saranno iscritte);

- copia dell'Assicurazione Sanitaria valida per il periodo di soggiorno in Iran.

Il pagamento per i diritti consolari presso la sezione di Roma deve avvenire attraverso:

- Carta di Credito/Bancomat;

- Bonifico Bancario (Banca Popolare di Sondrio, Codice IBAN: IT89P0569603221EDCEU0588320, Codice SWIFT: POSOIT22), da effettuare prima di recarsi in Ambasciata per l'avvio della pratica (si dovrà portare con se copia dell'avvenuto bonifico). Per maggiori informazioni consultare il seguente link: http://www.ambasciatairan.it/it/consolati/consolato-di-roma.html.

Il pagamento per i diritti consolari presso la sezione di Milano deve avvenire attraverso:

- Carta di Credito/Bancomat.

Non è contemplato il pagamento in contanti per entrambi i Consolati, salvo mal funzionamento del POS utilizzato dall'Ambasciata per la transazione con Carta di Credito o Bancomat.

Per ulteriori informazioni si invitano a consultare i seguenti siti: http://www.ambasciatairan.it/it/consolati/consolato-di-roma.html e http://www.viaggiaresicuri.it/paesi/dettaglio/iran.html.

Visa_form_382.pdf