/ News / in primo piano / 2019 / 10 / 25 / Economia circolare e RSI, a Bari tappa del Roadsho...

Economia circolare e RSI, a Bari tappa del Roadshow di Confindustria


in primo piano
25 Ottobre 2019


Rispetto dell’ambiente, riuso degli scarti e responsabilità sociale: le imprese hanno fatto grandi progressi in tutto il Paese.  Oggi infatti l’Italia è prima in Europa per diffusione dell’economia circolare, una modalità di produzione che riutilizza i materiali di risulta dei processi produttivi.  Notevoli sono i progressi realizzati anche in tema di responsabilità  sociale, ambito ritenuto ormai fondamentale per la competitività aziendale dal 73% delle imprese intervistate sul territorio nazionale da Confindustria in occasione di un recente Roadshow dedicato alla CSR.

Un significativo impegno nella sostenibilità ambientale si riscontra anche in Puglia. Per numero di certificazioni EMAS la Puglia (con 39 soggetti certificati) è infatti seconda nel Mezzogiorno dopo la Campania (51), sebbene resti ancora lontana dalla prima regione italiana che è la Lombardia con 209 società certificate. Ottima, infine,  la performance dell’area di Bari per percentuale di imprese eco-investitrici rispetto al  totale nazionale (che va dall’1,1 % al 7,3%).  
Questo, in sintesi, il panorama emerso il 22 ottobre scorso in occasione di un confronto fra imprese e istituzioni che si è svolto al Teatro Kismet di Bari  per iniziativa del presidente dei Giovani Imprenditori Mario Aprile e della coordinatrice del Forum RSI di Confindustria Bari Bat Mariana Bianco in occasione di una tappa del Roadshow nazionale di Confindustria sulla responsabilità sociale d'impresa.
L’evento,  moderato da Donato Notarangelo insieme con Riccardo Stillavato del Gruppo Giovani Imprenditori di Bari BAT, si è svolto in forma di conversazione aperta, un confronto di opinioni, punti di vista, testimonianze aziendali e istituzionali finalizzato a ideare progetti e azioni concrete per le imprese.
Due importanti iniziative sono state annunciate dalla Presidente del Comitato Tecnico CSR di Confindustria Nazionale Rossana Revello:   “Dopo il lancio del Manifesto sulla responsabilità sociale per l'industria 4.0 abbiamo messo a punto due strumenti pratici per le PMI: le linee guida semplificate per le piccole e medie imprese e la messa a disposizione di un temporary manager all'interno di un programma pilota su venti imprese distribuite sul territorio nazionale”.  
La pubblicazione delle Linee Guida è prevista nei prossimi mesi. Appena sarà disponibile il presidente dei Giovani imprenditori di Bari e BAT Mario Aprile e dalla coordinatrice del Forum RSI  Mariana Bianco,  ed è questa la seconda iniziativa concreta scaturita nel corso dell’incontro, hanno annunciato la volontà di guidare, nell’area di Bari e Barletta-Andria-Trani,  un gruppo di imprese virtuose che ne  mettano in pratica  le indicazioni in tema di RSI e economia circolare.
E’ seguita poi la presentazione di alcune significative esperienze aziendali che sono state illustrate da Gianni Sebastiano (Exprivia | Italtel) e da Demi Sfregola (Ceo Sfregola Materie Plastiche). A queste si è aggiunta anche la testimonianza di Serena Masini per SocialWASTE, una start up nata con lo scopo di far incontrare domanda e offerta di materiali per il riuso industriale. 
“Il futuro delle nostre imprese passa dalla sostenibilità – ha detto Mariana Bianco – Questa è infatti sempre più spesso un fattore-chiave per la competitività, soprattutto sui mercati più evoluti e remunerativi.”
“Il nostro intento è  quello di sostenere, con un’azione-guida, le PMI nell’adozione di buone pratiche, superando la difficoltà di reperire le risorse e le competenze professionali necessarie, nella consapevolezza che  investire nella sostenibilità accresce le performance aziendali.” ha dichiarato Mario Aprile.
Al confronto sono intervenuti numerosi rappresentanti del mondo politico-istituzionale e accademico, fra cui il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, Pierpaolo Pontrandolfo  ordinario del Politecnico di Bari, Angelo Russo ordinario di economia e gestione delle imprese Università Lum, Giovanni Ronco coordinatore Gruppo tecnico ambiente Confindustria Puglia, Rocco De Franchi consigliere del presidente della Regione Puglia in materia ambientale, Gianfranco Grandaliano direttore generale AGER , Pietro Petruzzelli assessore all’ambiente Comune di Bari, Tommaso Campanile  presidente CONOE.